• isola di rodi grecia
  • guida

Cibo

Rodi ristoranti e cibo

Ristoranti che hanno fatto storia, ambientati in costruzioni medievali recuperate, in dimore signorili, ristorantini per il pesce direttamente sull'acqua, trattorie di paese nell'entroterra per colori piu ruspanti: la cucina di Rodi offre un'intera gamma di sapori e colori che ogni volta si sposano con l'habitat circostante.
I piatti che consigliamo di assaggiare sono: pittaroudia (polpettine di ceci), "kapamas" (capretto al forno con fagioli o ceci), soupioriso (risotto con inchiostro di seppia), manatsouki (brocca in ceramica, dove dalla vigilia si mettono a bollire i fagioli o i ceci nel forno a legna), rifiki (dorso di agnello o di capretto con ripieno di riso cotto per un'intera notte in casseruola di terracotta), salamoia (mizitra in salamoia con pepe in grano), iaprakia (dolmades con foglie di vite e ripieno di riso). Non mancano certamente i sapori dolci che entusiasmano come: melekouni (dolce tradizionale come il pasteli preparato in occasione di battesimi o di matrimoni), talagoundes (chiacchiere con miele, noci, sesamo e cannella).
La maggior parte dei ristoranti e delle taverne e aperta durante la stagione turistica (da aprile a fine ottobre - primi giorni di novembre) fatto eccezione dei ristorantini dell'entroterra ed altri ristoranti della citta che sono aperti tutto l'anno. Di solito i ristoranti sono aperti solo di sera; la taverne invece di solito sono aperte mezzogiorno e sera.

Il vino di Rodi

Associati al vino frizzante, le viti di Rodi hanno sposato i loro frutti ai momenti felici di tutti i Greci. Di dimensione ragguardevole per i criteri di un'isola, la viticoltura copre all'incirca 1500 ettari. Non c'e dubbio che durante il vostro soggiorno sull'isola cadrete nella tentazione di soccombare alla bonta di un vino della zona.

Rodi offre tre vini di denominazione di origine:
-Vino bianco di qualita superiore ottenuto dalla varieta Athiri, varieta tipica dell'arcipelago coltivata in zona sin dall'antichita.
-Vino rosso di qualita superiore ottenuta da una varieta coltivata su tutte le isole dell'arcipelago. La varieta ╬ťandilaria sembra infatti aver trovato a Rodi (dove spesso viene anche chiamata con il nome Amorghiano) l'habitat piu adatto. Assaggierete un vino di un bel colore scuro con un tenue profumo di frutta rossa.

Vino bianco amabile DOC prodotto dalla fusione di due varieta con caratteristiche che lo avvicinano al moscato. Troviamo il Moscato bianco classico tipo Samos ed il Moscato Trani proveniente dall'Italia che fondendosi insieme liberano un sapore di albicocca secca, caramella e frutta secca procurando una gradevole sensazione alle nostre papille gustative.
I produttori locali si sono specializzati nella produzione di spumanti anche con il metodo Champenois (seconda fermentazione in bottiglia). Coloro che desiderano pero approfondire la loro conoscenza sui vini di Rodi devono sapere che le viti migliori si trovano sul versante nordoccidentale dell'isola, con esposizione a nord, sulle pendici di Attaviros. In particolare ad Embonas esistono molte cantine tradizionali a gestione familiare, di cui molte ospitano anche delle piccole collezioni etnografiche. Il visitatore puo fare la degustazione dei prodotti (vino, ouzo, souma, champagne) e seguire una visita guidata nelle sale dove invecchia il vino.